Home Forum SOS Medicina Onicomicosi terapie alternative

Onicomicosi terapie alternative

Questo argomento contiene 1 risposta, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Staff Tecnoscienze 2 mesi, 3 settimane fa.
Stai vedendo 2 articoli - dal 1 a 2 (di 2 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #1955

    Gabriele
    Partecipante

    Buongiorno. Ho sentito dire che l’onicomicosi può curarsi con l’ipoclorito di sodio. Volevo sapere se è vero. Grazie.

    #1956

    Staff Tecnoscienze
    Amministratore del forum

    Ciao Gabriele. Probabilmente ti riferisci al metodo Ruffini, che usa per curare l’onicomicosi l’ipoclorito di sodio, più volgarmente conosciuto come Varechina o candeggina, per intenderci quella usata a casa per lavare e igienizzare.L’onicomicosi una patologia derivante dall’azione di funghi patogeni ed essendo l’ipoclorito di sodio un fungicida, allo scopo funziona magnificamente. Sono un testimone attendibile avendolo provato sulla mia pelle, anzi, sull’unghia del mio pollice e ha funzionato alla grande. Tra l’altro ho usato la varechina e non l’ipoclorito perchè quest’ultimo è più difficile da trovare soprattutto in flaconi piccoli. La varechina che ho usato aveva una concentrazione intorno al 4% (secondo il metodo Ruffini la concentrazione è più alta). Immergevo il pollice in un bicchierino col liquido 2 volte al giorno. Dopo una settimana il fungo era completamente scomparso e non è più tornato.
    La raccomandazione è di fare sempre una prova su una piccola parte di pelle per appurare se si è allergici.

Stai vedendo 2 articoli - dal 1 a 2 (di 2 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.