Manteniamo il computer efficiente e in ordine 

Il segreto per mantenere un computer efficiente e attuale nonostante gli anni che passano, non è quello di  acquistare l’ultimo modello che offre il mercato, ma di utilizzare del buon software di manutenzione.  E a questo scopo non è nemmeno necessario sborsare denaro perché grazie al sistema Freeware, è possibile trovare gratuitamente (e legalmente) tutto l’occorrente che ci serve.

Il primo irrinunciabile è il caro e vecchio Ccleaner

Questo software è stato distribuito per la prima volta nel 2003 con licenza freeware (ma esiste anche una versione a pagamento) e permette di lavorare sulle prestazioni, la pulizia dei registri di sistema, di cancellare file TEMP  ecc. È sviluppato da Piriform per diversi sistemi operativi ottenendo nel tempo apprezzamenti e riconoscimenti. Il programma è distribuito con un’interfaccia che raccoglie moltissime lingue.
La funzione per cui viene utilizzato principalmente è la “pulizia”, ossia la cancellazione di file inutili. La procedura è molto semplice infatti basta cliccare sull’icona “puliza” e far partire la procedura senza toccare alcun parametro di configurazione. Una volta eseguita la scansione basterà cliccare su avvia pulizia per completare l’operazione.
Cliccando invece sull’opzione “registro”, avvieremo la pulizia e l’ottimizzazione del registro di sistema, mentre sotto la voce “strumenti”  troviamo diverse opzioni

tra le quali le più utilizzate: “disinstallazione e avvio”. La prima permette di effettuare la disinstallazione di software indesiderato, mentre la seconda di deselezionare i programmi che si avviano alla partenza del sistema operativo.

Per chi non l’avesse ancora provato, ecco il link per scaricarlo: https://www.piriform.com/ccleaner/download

 

Un’altra pietra miliare è WinRAR, un programma Shareware che permette di comprimere e archiviare dati in una cartella. A differenza del Freeware, il software Shareware prevede un utilizzo di prova scaduto il quale, si dovrebbe registrare e pagare la cifra richiesta dalla casa produttrice. Nel caso di WinRAR il produttore, ci permette di utilizzarlo lo stesso prolungando però il tempo di attesa nell’apertura del programma.

Ci può venire utile se dobbiamo inviare megabyte di dati per email o se vogliamo liberare spazio sul disco fisso comprimendo dati e riducendo così lo spazio utilizzato.  Si possono comprimere intere cartelle con la massima semplicità. Infatti una volta scaricato (questo il sito italiano https://www.winrar.it/prelievo.php disponibile per Windows, Mac, Linux e Unix)  e installato, basta cliccare con il tasto destro del mouse sulla cartella che vogliamo comprimere e selezionare una delle 4 opzioni:


1. Aggiungi a uno archivio (creerà una cartella compressa col nome che vorremo)
2. Aggiungi all’archivio “nome archivio.rar ” (creerà una cartella compressa dove per “nome archivio” si intende il nome originale del file o della cartella che vogliamo comprimere)
3.Comprimi e invia email (dopo la compressione aprirà il programma email per inviare il file con il nome che vorremo)
4.Comprimi  in “nome archivio.rar ” email (dopo la compressione aprirà il programma email per inviare il file con il nome originale del file/cartella compresso)

 

E fra i vari programmi utili non poteva certo mancare quello di deframmentazione. Tra quelli provati, uno degno di nota a nostro modesto avviso, è Ausologic Disk Defrag (potete scaricarlo dal sito ufficiale https://www.auslogics.com/en/software/disk-defrag/) che svolge il suo compito nel migliore dei modi, sicuramente più velocemente di quello fornito con Windows. La deframmentazione è un’operazione che permette di ordinare i file sul disco fisso con lo scopo di velocizzare lo stesso e di conseguenza il computer.

L’utilizzo è semplicissimo. Una volta scaricato, installato e avviato vi troverete di fronte la seguente schermata:

La verifica parte in automatico e una volta completata basterà cliccare sull’icona “defrag” per avviare la procedura di deframmentazione. Il tempo impiegato dipende dalla potenza del PC, dal modello del disco fisso e dalla mole di dati trattati.

 

 

SpeedFan  invece si inserisce nei primi posti come software di controllo delle temperature del PC

Postiamo direttamente la descrizione tratta dal sito del produttore:

“SpeedFan è un programma che monitora tensioni , velocità della ventola e temperature nei computer con chip di monitoraggio hardware. SpeedFan può persino accedere alle informazioni SMART e mostrare le temperature del disco rigido . SpeedFan supporta anche i dischi SCSI . SpeedFan può anche cambiare l’FSB su qualche hardware (ma questa dovrebbe essere considerata una caratteristica bonus). SpeedFan può accedere ai sensori di temperatura digitali e può modificare di conseguenza la velocità della ventola , riducendo così il rumore. SpeedFan funziona perfettamente con Windows 9x, ME, NT, 2000, 2003, XP, Vista, Windows 7, 2008, Windows 8, Windows 10 e Windows Server 2012. Funziona anche con Windows 64 bit.”

E’ veramente utile e facile da utilizzare. Potete scaricarlo al seguente link: http://www.almico.com/sfdownload.php

Prossimamente la seconda parte dell’articolo che includerà una carrellata di software gratuito irrinunciabile. Seguiteci….